Moto d’epoca


Sono iscrivibili al Registro Storico FMI i motoveicoli (motocicli, ciclomotori, motocarrozzette, motocarri ecc.) che hanno compiuto i 20 anni di età. La Commissione si riserva la facoltà di non iscrivere i motoveicoli che non risultino completamente conformi all’originale, in ottime condizioni di conservazione o ben restaurati. I motoveicoli e i ciclomotori di cui si richiede l’iscrizione dovranno essere privi di accessori, anche se di serie e d’epoca. Si fa presente che i motocarri, motofurgoni e tricicli, per essere iscritti al Registro Storico FMI, dovranno essere dotati esclusivamente di manubrio e non di volante. Il richiedente l’iscrizione al Registro Storico deve essere tesserato alla FMI per l’anno in corso, nonché proprietario del motoveicolo di cui richiede l’iscrizione.

Per qualsiasi ulteriore approfondimento, consulta con attenzione il Regolamento Registro Storico e Moto d’epoca e le nostre risposte alle domande frequenti.

Procedure di iscrizione

Le procedure necessarie per la richiesta d’iscrizione al Registro Storico Nazionale FMI prevedono differenti casistiche e modalità:

Procedura A online e Procedura A cartacea

Riservata ai motoveicoli muniti di regolare targa e libretto di circolazione nazionale (con dati tecnici corretti e conformi al veicolo) e non dismessi dalla circolazione e a tutti i ciclomotori.

Procedura B online e Procedura B cartacea

Riservata ai motocicli muniti di targa e libretto di circolazione nazionale, ma radiati d’Ufficio dal PRA, ai motocicli non muniti di regolare libretto di circolazione nazionale (radiati d’Ufficio dal PRA privi di libretto di circolazione, cancellati dal PRA per custodia in area privata, demoliti, nuovi mai immatricolati, di importazione estera, di origine sconosciuta, mai iscritti al PRA, ecc.) e ai motocicli muniti di targa e libretto di circolazione nazionale, ma con dati tecnici errati o non conformi al veicolo. Attenzione: la procedura B non è disponibile per l’iscrizione di ciclomotori.